Onnivoro e fiero

La natura o dovremmo dire l’evoluzione ci ha fornito una dentatura completa, non abbiamo un rumine e non abbiamo nemmeno la capacità di convertire la cellulosa in glicogeno quindi, mi dispiace, ma io scelgo di essere onnivoro e sono fiero di esserlo.

PREMESSA

Probabilmente (spero di no!) un’orda assassina con torce e forconi marcerà verso la mia casa per impalarmi alla fine dell’articolo o, semplicemente, molti mi toglieranno il saluto e… pazienza, ma la “moda” esplosa in questo ultimo periodo mi perseguita: “vegano è bello”, “vegano è buono”, “vegano è forte”, ma a meno che tu non abbia deciso di intraprendere questa dieta per scelta etica, socio-economica o ambientale, non dirmi che la nutrizione vegana è migliore di quella onnivora o almeno parliamone.

Parliamone solo dal punto di vista nutrizionale e visto che molto spesso mi sento chiedere se esista una correlazione tra performance e dieta vegana, proviamo a scoprire qualcosa in più su questo stile di vita.

Molti atleti di un certo livello sembrano trarre la loro forza atletica dichiarando semplicemente di seguire una dieta vegana; proprio per questo in molti pensano che essere vegano significhi automaticamente essere più forte; a tal proposito, e per farvi capire che gli eventi non sono inevitabilmente correlati fra loro, voglio farvi un semplice esempio. In estate il numero di scottature solari aumenta, come aumenta il numero di gelati mangiati dalle persone… significa che i gelati fanno scottare la pelle?

È un esempio banale, ma deve far riflettere perché al momento non ci sono prove scientifiche che essere vegano=essere più forte, quindi dal punto di vista scientifico non possiamo dire che gli atleti forti sono più prestanti in quanto vegani. Ma se volete possiamo trovarci a parlarne al bar e per ogni atleta vegano prestante tiriamo fuori anche tanti altri atleti “onnivori” allo stesso livello.

L’unica certezza è che, se l’obbiettivo è il nostro benessere e/o la performance, in base al proprio stile di vita servono tutti i micro e macro nutrienti necessari.


Quali sono a questo punto i pro e i contro della dieta vegana?

PRO VEGAN DIET

  • Naturalmente ricca di fibre
  • Ricca di antiossidanti
  • Ridotto rischio di malattie cardiovascolari e bassi livelli di colesterolo

CONTRO VEGAN DIET

  • Carenze di alcuni aminoacidi essenziali causate dal valore biologico più basso delle proteine vegetali
  • Potenziali carenze di alcune vitamine, minerali ed acidi grassi essenziali
  • Sconsigliata in età infantile (disturbi sistema nervoso, anemia)

Ho scritto questo articolo non tanto per fare polemica quanto piuttosto per ribadire che il miglior modo per raggiungere uno stato di benessere individuale e’ quello di seguire un’ alimentazione moderata, sana ma soprattutto ben bilanciata, che comprenda fonti di nutrienti anche animali. Sono convinto che molte persone che si nutrivano male da “onnivori”, passando ad una dieta vegana, sicuramente più disciplinata e “regolamentata”, siano state indotte e commettere meno “sgarri” ottenendo così un buon feedback.

Ammiro chi sceglie questo stile di vita (per i motivi sopra indicati e senza imporlo agli altri) perché, soprattutto in ambito sportivo, non è facile riuscire a costruire dei piatti completi dal punto di vista nutrizionale e che soddisfino anche il palato: è fondamentale avere una buona cultura alimentare perché, ricordiamolo, un atleta non diventa forte mangiando solo pasta al pomodoro!

Onnivoro e fiero anche se non è di moda esserlo, con moderazione e prestando più attenzione al lato nutrizionale degli alimenti, ma senza rinunciare a piatti o cibi particolari perchè diciamocelo, il cibo è un tripudio di emozioni e io adoro troppo gli spiedini!

Dal punto di vista sportivo consiglio di spulciare questo studio interessante dove si evidenzia la possibilità senza problemi di protocolli per atleti vegani con le giuste integrazioni.

J Int Soc Sports Nutr. 2017 Sep 13;14:36. doi: 10.1186/s12970-017-0192-9. eCollection 2017.

Vegan diets: practical advice for athletes and exercisers.

Rogerson D1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *